Cala Liberotto, Orosei e dintorni | Tirreno Resort

ALLA SCOPERTA DI CALA LIBEROTTO E DEL GOLFO DI OROSEI

Cala Liberotto è una località turistica affacciata su uno dei tratti più suggestivi della costa Orientale della Sardegna, il Golfo di Orosei. Il litorale è formato da piccole calette di sabbia bianca e spettacolari scogliere di granito rosa, dove il mare è trasparente e cristallino, con una policromia tra l’azzurro ed il verde smeraldo. La sua particolare conformazione la rende una delle aree più belle da esplorare, raggiungibile a piedi percorrendo sentieri lungo la spiaggia e gli scogli. In questo tratto di costa, il fondale è dolcemente digradante, rendendo questa parte della costa di Orosei adatta ai bambini.

Il Golfo di Orosei è una delle zone più famose e iconografiche dell’intera Sardegna. Dall’oasi di Bidderosa alle più conosciute spiagge e insenature, quali Cala Goloritzè, Cala Luna e Cala Mariolu, ogni territorio del Golfo lascia incantanti con i suoi panorami mozzafiato che racchiudono, oltre il mare e le scogliere calcaree, tesori dal forte valore storico e culturale. Il solo Comune di Orosei racchiude oltre 15 chiese e santuari, costruiti nei luoghi più simbolici del borgo, ognuno dei quali viene celebrato con eventi e tradizioni ad essi legati, del patrono San Giacomo, alla novena del Santuario del Rimedio, fino all’affascinante festa di Santa Maria ‘e Mare dove, per l’occasione, abiti, barche, composizioni floreali e piatti tipici sono realizzati per la celebrazione della Protettrice dei naviganti.

_

Mare Cala Liberotto | Tirreno Resort

CALA LIBEROTTO

Splendide spiagge di sabbia fine, scogliere di roccia granitica e mare turchese

L’incantevole Cala Liberotto è una rinomata località balneare del comune di Orosei (Nuoro), distante circa 11 km dal centro comunale. Le sue incantevoli spiagge, circondate da pinete e arbusti mediterranei, offrono alcuni servizi commerciali e turistici per lo sport e la ristorazione. Con una lunga passeggiata è possibile raggiungere, percorrendo le cale una ad una attraverso le bellissime scogliere granitiche, località di elevato pregio ambientale e naturalistico, quali: Cala Ginepro, Sa Mattanosa, Sa Curcurica e Bidderosa. Infine, nel vicino borgo di Sos Alinos, distante 1,5 km, si trova la moderna chiesa parrocchiale di Sant’Antonio Abate, oltre che utili servizi quali: farmacia, bancomat, parrucchiere, supermercati, bar, gelaterie, pizzerie, ristoranti, giornali e tabacchi.

50 m | fronte hotel

_

Oasi di Bidderosa

OASI DI BIDDEROSA

Un angolo paradisiaco che lascia un ricordo indelebile agli amanti della natura

A pochi minuti in auto dall’hotel, circondata da gigli marini, piante endemiche sempreverdi e rocce di granito, si trova l’Oasi di Bidderosa, area incontaminata e protetta dedicata alla natura e alla difesa di un patrimonio faunistico più unico che raro. Questo piccolo angolo di paradiso si sviluppa lungo cinque chilometriche di cale, custodite da pinete e macchia mediterranea, tra sentieri sterrati che profumano di eucalipto e ginepro e acque cristalline che digradano dolcemente. Meta perfetta per trascorrere una giornata “fuori dal mondo” all’insegna del birdwatching e del trekking, l’Oasi di Bidderosa viene considerata la perla naturalistica di Orosei, da visitare almeno una volta. È consigliato il percorso che conduce alla vedetta posta sulla collina di Monte Urcatu.

3 km | 5 minuti in auto

_

Chiese di Orosei

CHIESE DI OROSEI

I santuari sorti in epoca romana, dedicati a numerosi Santi e Madonne

Orosei, oltre che per le meravigliose spiagge, è famosa per le diciassette chiese che ospita nel suo territorio, caratterizzate da un’architettura povera fatta di finte facciate, colori semplici e materiali meno nobili, come pietre vulcaniche e legni non pregiati. Tra le più suggestive la chiesa di San Giacomo Apostolo, patrono del paese, costruita nel XIV secolo, la chiesa di Nostra Signora del Rosario, la quale conserva al suo interno due bellissime statue lignee raffiguranti il bambin Gesù e la Vergine, così come la chiesa romanica, costruita interamente in pietra vulcanica, nel complesso in onore di Sant’Antonio Abate. In occasione della Settimana Santa, tutte le chiese del paese vengono allestite con decorazioni floreali e sono lasciate aperte ai visitatori e fedeli che possono così osservare le opere ivi conservate.

12 km | 13 minuti in auto

_

Centro storico di Orosei

CENTRO STORICO DI OROSEI

Il pittoresco centro storico di Orosei, tra i suoi tesori barocchi e le piccole botteghe

Il delizioso comune costiero di Orosei, che dà il nome all’omonimo Golfo, con il suo meraviglioso centro storico, è un luogo dal tipico fascino sardo, ricco di palazzi e strade lastricate con roccia vulcanica, estratta dal vicino bassopiano di Gollai. Partendo dalla piazza principale e percorrendo le suggestive vie del centro, si può ammirare, oltre alle botteghe di prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato sardo, l’antico carcere baronale, il complesso medievale di Sant’Antonio Abate e il Museo Casa Soddu, importanti testimonianze della florida storia del paese di origine feudale. Orosei infatti fa parte dell’antica regione della Baronia, che dà anche nome a una nota spiaggia del Comune, quella di “Su Barone”.

12 km | 13 minuti in auto

_

Monte Tuttavista

MONTE TUTTAVISTA

Un monte di roccia calcarea che protegge dall’alto i paesi alle sue pendici

Tra i punti panoramici della Baronia, il Monte Tuttavista è sicuramente quello che domina gran parte della regione e dal quale è possibile godere di una vista panoramica a 360 gradi sul territorio circostante, da Dorgali a Galtellì, passando per il fiume Cedrino, la catena del Monte Albo e il Golfo di Orosei. Sulla sua cima, a circa 800 metri di altezza, svetta l’enorme statua del Cristo in croce, opera dell’artista Pedro Angel Manrique che, assieme a un monumento naturale di rara bellezza, Sa Preda Istampata, una caratteristica finestra naturale di quaranta metri creata dal vento e dalla pioggia nel corso dei secoli, regalano uno scenario di rara bellezza.

12 km | 24 minuti in auto

_

TORRE PISANA

Luogo di culto ove storia e religione sono collegate da un’antica architettura

Entro un recinto, che comprende la chiesa omonima e il complesso di Palatzos Betzos, sorge, non lontano dal centro di Orosei, la suggestiva torre pisana di Sant’Antonio Abate. Capoluogo storico della Baronia meridionale, Orosei si trova quasi in pianura, alle pendici di un colle vulcanico, nella valle del fiume Cedrino, da cui in passato veniva estratta la pietra usata per l’edificazione delle strutture murarie degli edifici e de “sas petras de sos camminos” (i ciottoli che lastricavano strade e piazze). La torre, risalente alla prima metà del 1200, è una delle tante testimonianze del cuore medievale del paese, come il quartiere di Palatzos Betzos, costituito da vecchie abitazioni e da una serie di palazzi del XVI-XVII secolo che attorniano la piazza.

14 km | 16 minuti in auto

_